Sgravi fiscali per ristrutturazione: tutte le informazioni

Come funziona il sistema di sgravi fiscali per ristrutturazione e come è possibile usufruirne? La guida alle ristrutturazioni edilizie dell’Agenzia delle Entrate e il testo della Legge di bilancio 2019 hanno confermato i bonus casa anche per tutto il 2019, senza modifiche.

Anche per quest’anno, dunque, chi sceglie di intraprendere lavori di ristrutturazione (con acquisto di mobili), riqualificazione energetica, adeguamento sismico e sistemazione delle aree verdi potrà contare sugli sgravi fiscali legati alla casa.

Come funziona

La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato al 31 dicembre 2019 gli sgravi fiscali per detrazione del 50%, con un limite massimo di 96mila euro per unità immobiliare. Le detrazioni comprendono sia gli interventi di ristrutturazione delle abitazioni che delle parti comuni delle strutture condominiali.

Hai intenzione di ristrutturare il tuo immobile? Puoi usufruire ancora per un anno di una detrazione Irpef del 50%, con un tetto di 10mila euro per unità immobiliare, per acquistare mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), che andranno ad arredare l’immobile ristrutturato.

Da novembre 2017, chi ha deciso di eseguire degli interventi edilizi compresi nella detrazione fiscale ma che, in aggiunta, prevedono sia risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili, devono impegnarsi a trasmettere tutti i dati dell’intervento all’Enea entro 90 giorni a partire dalla data di fine lavori o del collaudo.

Detrazioni fiscali 2019

Gli sgravi fiscali per ristrutturazione, con la Legge di Bilancio 2019, prevedono il bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie. Tra le novità è possibile però trovare l’obbligo di comunicazione le spese sostenute a ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), per poter accedere alle detrazioni fiscali.

Per quali lavori è possibile beneficiare del bonus? È possibile trovare tutte le istruzioni a riguardo nella guida dell’Agenzia delle Entrate, che fornisce anche chiarimenti sui requisiti per aver accesso all’agevolazione.

In generale, le regole non sono diverse da quelle in vigore nel 2018, la novità più importante è costituita dall’obbligo di comunicazione ENEA.

Detrazioni fiscali ristrutturazione 2019

Leggendo il documento programmatico in merito agli sgravi fiscali per ristrutturazioni, oltre a trovare la conferma delle detrazioni anche per il 2019 si possono notare le proroghe degli ecobonus attualmente in vigore. Anche tutti i cittadini che vorranno migliorare l’efficienza energetica delle proprie case avranno diritto al bonus. Ad oggi, dunque, le agevolazioni sono richiedibili in caso di:

  • risparmio energetico sull’impianto di riscaldamento
  • sostituzione e installazione di infissi, pavimenti, finestre, pavimenti, coibentazione
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
  • installazione schermature solari
  • Acconsenti il nostro staff ad utilizzare i tuoi dati al solo fine di contatto in merito a quanto richiesto. Nessuna email riguardante servizi aggiuntivi verrà inoltrata.
  • Consulta la nostra Privacy Policy per ulteriori informazioni.